venerdì 11 febbraio 2011

Risotto allo zafferano con salsa alla liquirizia

Finalmente ho trovato il momento giusto per questo risotto!! Volevo farlo da mesi, precisamente da quando, incredula e al settimo cielo, ho trovato la tanto vagheggiata polvere di liquirizia, alla fiera dell'artigianato (Milano, 8 dicembre!). Ho rimuginato tutto questo tempo ai modi possibili per impiegarla al meglio - visto soprattutto il costo, non proprio modico nonostante l'abbia acquistata in fiera direttamente dai produttori.
Oltre agli abbinamenti dolci che devo anoora mettere in atto, non avevo dubbi riguardo a quelli salati: liquirizia e zafferano in primis! Poi ho pensato ad altre coe, ma chissà come, mi vengono in mente solo "cose gialle", come le patate, la curcuma, i peperoni gialli, la polenta.. qualcuno sa spiegarmi questa cosa?! Accetto altri suggerimenti!!
Per i dolci vado abbastanza sicura: cioccolato bianco, caffé, cioccolato fondente, vaniglia, cocco.. poi deciderò le modalità (anche in questo caso, accetto suggerimenti!).


Di certo vi posso dire che andate sul sicuro con questo risotto! è veramente goloso!! Non è una di quelle cose arzigogolate e un po' francesi mega-elaborate, che costano un sacco di soldi ma che poi si fa fatica a mandare giù e viene da fare la "pallina" in bocca (mi viene in mente una tartare di tonno con una specie di salsa alcolica ai frutti di bosco che ho provato anni fa, una vera schifezza che di poetico aveva solo il nome!!!!)! è piaciuto anche al papà, che in famiglia è il meno aperto alle sperimentazioni.
Unica raccomandazione: non esagerate con la salsa, è sufficiente "sporcare" il piatto, perché risulta quasi balsamica in bocca e non deve essere predominante sul risotto!


RISOTTO GIALLO CON SALSA ALLA LIQUIRIZIA


Per il risotto:
300 g di riso per risotti, quello cui siete più affezionati
1 cipolla dorata
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale salato (sedano, carota e cipolla)
olio extravergine d'oliva
1 noce di burro (avevo solo margarina, a casa mia il burro è taboo!)
grana grattugiato q.b.
1 cucchiaino di zafferano in stimmi (o in bustina) da lasciare in ammollo in 2 cucchiai di brodo bollente


Per la salsa alla liquirizia (ne è bastata per 4 piatti):
1 cucchiaio di polvere di liquirizia
2 cucchiai di aceto alle more (oppure alle mele)
1 cucchiaio scarso di farina 00
sale
acqua



Preparare il risotto come si è abituati. Io faccio il soffritto con l'olio, tosto il riso, sfumo col vino, cucino normalmente con poco brodo alla volta e poi manteco con del formaggino (solo in questo caso sono tradizionalista e uso burro/margarina e parmigiano).
A metà cottura versare lo zafferano (io non lo filtro), e continuare con il brodo fino a cottura ultimata. Mantecare a fornello spento.

La salsa è rapidissima da fare: miscelare la farina, la liquirizia, il sale e l'aceto. allungare con poca acqua per rendere la miscela fluida. Mettere sul fuoco per addensare, senza cuocere. Non ho nemmeno preso in considerazione la panna, trovo che una salsa con la panna non vada bene con un risotto, che di per sè ha già un che di cremoso. Una volta pronta decorare il piatto già caldo, prima di impiattare il risotto, perché se non è rovente guai!!




7 commenti:

  1. Salsa alla liquirizia con lo zafferano?? Che idea interessante, bravissima!

    RispondiElimina
  2. Ieri sera ho fatto il risotto alla milanese se tu avessi postato prima avrei sicuramente aggiunto la liquirizia... Ho quella di Calabria. Ciao.

    RispondiElimina
  3. provatelo se trovate la polvere di liquirizia!

    @max: credo che il connubio lombardia-calabria possa riuscire meravigliosamente! la prossima volta ci troviamo a metà strada ;)

    RispondiElimina
  4. Moolto appetitoso! E devo confessare che sto ancora - molto signorilmente- sbavando sulla crostata qui sotto ;)
    Uno degli accostamenti che mi viene in mente con la liquirizia sarebbe con gli asparagi, ma- ahimè- è ancora un po' troppo presto (per quelli selvatici, almeno). Ricordo di averli mangiati, semplicemente lessi, con olio, sale e il conforto della salsina di liquirizia. Deliziosi.
    Comunque, mi pare di avere, persa nei smisurati archivi della mia collezione di ricette, qualcosa con calamari e liquirizia... o forse erano cozze?! povera me, cerco e vi faccio sapere! :)

    RispondiElimina
  5. @ Tania: grazie, sei un tesoro!! e asparagi siano!!.. fra qualche mese ;)

    RispondiElimina
  6. La ricetta col pesce non riesco a trovarla. Le ipotesi sono due:
    1.ho perso la ricetta
    o
    2. ho perso qualche neurone.
    Temo sia più probabile la seconda :)

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!