lunedì 26 settembre 2011

Il mio curry di ceci

"MMMMmmmmmmmm...": è l'unico commento che riesco a produrre dopo ogni forchettata di cibo indiano. Non conosco tutte le cucine del mondo (non ancora!), ma se dovessi scegliere ora la mia preferita, sarebbe certamente quella indiana. è quella che più si addice alla mia personalità, e non solo perché ha un'ampia scelta di piatti vegetariani, ma anche e soprattutto per le spezie. 
Ogni ristorante è diverso, ovviamente, perché la cucina indiana è quella che si trova per le strade delle città, nei baracchini dei venditori ambulanti e nelle case monolocali di famiglie superallargate, dove la mamma cucina instancabilmente per tutto il giorno, partendo dall'impasto per il pane fino alla marinatura intrisa di peperoncino per la carne. Ognuno ha il suo modo di fare ogni cosa, perché credo che non esista un inventario dei piatti tipici indiani, cosa che invece si potrebbe benissimo fare in Italia. Senza contare che l'India è un Paese enorme, che comprende etnie e culture diversissime (basti pensare al Tibet)!

Un esempio di questa diversità è il Gram Masala, l'immancabile mix di spezie che ogni famiglia personalizza, dosando quantità e tipologie di ingredienti in modo del tutto personale. Per quanto riguarda il curry, la questione è più complessa! Spero che voi sappiate tutti che si tratta sempre di un mix di spezie (in questo caso è predominante la curcuma), anche in questo caso personalizzate da ognuno. Quello che di solito non si sa, però, è che in India non esiste il concetto di curry come lo intendiamo noi occidentali! Innanzitutto, CURRY è un termine tamil affibiato dagli inglesi che deriva probabilmente da "cari", cioè "zuppa" o "salsa". Perciò in origine indicava un piatto, ma poi, quando gli inglesi iniziarono a commercializzare le spezie , si è iniziato ad utilizzarlo per indicare quel mix di spezie in particolare, non più il piatto finito. 



Ovviamente gli indiani non vanno nelle drogherie a comprare la bustina di curry in polvere :)))  Preparano tutto al momento: tostano le spezie scelte, pestano al mortaio e insaporiscono... voilà! Io ho provato nel mio piccolo a fare dei Masala e vi assicuro che il sapore delle spezie tostate e macinate al momento (in particolare il cumino), è tutta un'altra cosa!!!! Provare per credere!



Ma usciamo dal vortice pierangiolesco che mi risucchia in spiegazioni senza fine, e passiamo al mio curry di........ CECI!!!!! Il mio legume preferito!

CURRY DI CECI CON RISO BASMATI



x 4 persone



400 g di ceci già sbollentati

2 foglie di alloro

1 rametto di rosmarino

1 cipolla dorata

1 pomodoro maturo

1 pezzo di sedano

2 spicchi d’aglio

½ peperoncino

1 cucchiaino di curry (io ho usato quello mauriziano)

zenzero fresco

2 cucchiai di olio

Gram Masala di spezie preferite (io scelgo coriandolo, cardamomo, cumino, anice)



riso thai o basmati in bianco



Lasciare i ceci in ammollo per almeno 12 ore, scolarli e lessarli in molta acqua con l’alloro e il rosmarino, salando solo alla fine. Scolarli e tenere da parte, conservando anche l’acqua di cottura.

Cuocere il riso come da istruzioni (contrlloare sempre la quantità di acqua da utilizzare, se è troppa viene una zappetta!) e tenere in caldo. Io suggerisco di spegnere il fuoco quando è ancora aldente, perché continuerà a cuocere col calore.

Scaldare una wok, versare l’olio, il peperoncino, lo zenzero, il mix di spezie, l’aglio e soffriggervi le cipolle e il sedano tagliati finemente. Aggiungere un mestolo dell’acqua di cottura dei ceci e lasciar insaporire. Tagliare a cubetti il pomodoro e inserirlo (io non elimino mai la buccia, e comunque dopo tutto verrà mixato) con il curry e un cucchiaio di brodo. Quando asciuga, aggiungere sempre il brodo. Quando le verdure sono abbastanza morbide, aggiungere ¾ dei ceci lessati e continuare la cottura per una decina di minuti. Prima di mixare col frullatore ad immersione, eliminare il peperoncino, lo zenzero e l’aglio. Regolare di sale e di consistenza, rimettere sul fuoco e aggiungere i ceci interi. Lasciar insaporire per 2 minuti. Servire accompagnato da riso thai o basmati in bianco. 







10 commenti:

  1. un bel piatto unico tutto da gustare!

    RispondiElimina
  2. Ho tutto e lo devo preparare...mi copio incollo la pagina...buona giornata, ciao.

    RispondiElimina
  3. Ecco, io sono completamente ignorante sulla cucina indiana! Grazie a te oggi ne so un po' di più, magari piano piano riesco ad avvicinarmi, devo procurami le spezie!
    Anch'io amo i ceci e non mi resta che provare.
    A presto!
    Se ti va partecipa al mio contest, mi farebbe piacere!

    RispondiElimina
  4. Anche a me piacciono molto i sapori indiani speziati. Ottimo questo curry di ceci, ti copio subito la ricetta, bravissima!

    RispondiElimina
  5. grazie Dana! me l'ero persa quel post.. rimedio subitoooo!!!

    RispondiElimina
  6. Carissima, anch'io come max ho tutto. Solo che il gram masala ce l'ho già confezionato, va bene lo stesso? Chissa mai che mi faccia passare anche questo benedetto raffreddore.. Vado amettere a bagno i ceci.. Sono molto contenta di aver scoperto il tuo blog . A presto.. Emma

    RispondiElimina
  7. ehi!purtroppo dobbiamo farci l'abitudine con questa situazione lavorativa!!!
    senti, ti invito ad iscriverti alla community di oraviaggiando...io ci sono già e sto pubblicando ricette!

    RispondiElimina
  8. delizioso io vivrei anche solo annusandolo!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Apprezziamo molto la cucina etnica,un bel piatto dal profumo inebriante del curry!ci siamo unite al tuo blog se ti va passa a trovarci!ciao babà e bignè

    RispondiElimina
  10. meravigliosa ricetta, credo tu sappia già quanto mi piace la cucina etnica quindi per me questo piatto è da 10+!

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!