mercoledì 11 agosto 2010

Crostata salata con crema di fagiolini e fagioli

Di piatti caldi non ne ho fatti quasi per niente, quindi -mi spiace- non posso mantenere a promessa azzardata nell'ultimo post, in cui mi impegnavo a fornirvi un piatto caldo. Il fatto è che mi rifiuto di lasciar trascorrere l'estate! Vorrei mettere in pausa e continuare a coltivare pomodori, zucchine, fagiolini, cetrioli e cipolle per provarli in tutte le combinazioni possibili!!

Comunque, vista l'imponente "incornata" -come la chiama mia mamma!- di qualche giorno fa, ovvero l'enorme quantità di cornetti (cioè i fagiolini) prodotti, ogni giorno dovevamo inventarci una maniera diversa di mangiarli.
* Un pomeriggio ho fatto bollire una montagna di cornetti, misti gialli e verdi, con un paio di patate e li ho frullati con poca acqua di cottura, sale e pepe, per farne una crema da mangiare calda con crostini di pane (assolutamente ottima!!!). Visto che ne è avanzata un bel po', l'ho riutilizzata per questa preparazione, mescolata con fiocchi d'avena e pangrattato per addensarla, ma essendo già molto cremosa non è stato necessario aggiungerne molti.



Scusate per la foto frugale!!


TORTA SALATA CON CREMA DI FAGIOLINI E FAGIOLI

Per la base:
200 g farina 00
2 cucchiaini di curcuma
un pizzico di sale
4 cucchiai di olio
birra chiara q.b.

Per la farcia:
crema di fagiolini (vedi su*)
3 cucchiai di fiocchi d'avena
3 cucchiai di pangrattato integrale
150 g di fagioli borlotti in scatola


Per prima cosa preparare la crema. Al momento dell'utilizzo, deve essere ben fredda perché si rassoda. Quindi mescolarla con pangrattato e fiocchi d'avena e lasciare in frigorifero.
La base della torta salata è come una brisée senza uova né burro, solo che di solito uso il vino bianco secco che non lascia un sapore forte. Però devo dire che con la birra è proprio ottima, il gusto deciso dà un po' di "amarognolo" che sposa bene con il dolce vellutato dei fagiolini. Quindi impastare la farina con sale, curcuma, olio e infine aggiungere birra fredda poco a poco, finché la farina ne assorbe. lavorarla su una spianatoia, avvolgerla nella pellicola e riporre in frigo per mezzora.
Nel frattempo lasciare sgocciolare i fagioli (io li lavo sotto acqua corrente e lascio sgocciolare in uno scolapasta).
Accendere il forno a 180°, stendere la pasta e foderare uno stampo in silicone, o rivestirne uno normale con carta da forno. Non è necessario bucherellarla, quindi cospargere di fagioli e spalmare la crema in abbondanza. Infornare per mezzora.

è ottima sia fredda che calda, noi preferiamo consumarla ben calda, magari riscaldata in padella a fiamma alta per due minuti.

Consiglio davvero a tutti di provare questa crema, anche come zuppetta con crostini, è un modo curioso e insolito di gustare i fagiolini, non solo con prezzemolo e patate!

3 commenti:

  1. Sembra buona.
    Anche a me piacciono molto le verdure.
    Mangio pochissima carne e molti legumi...
    Quindi mi sa cghe qui da te posso trovare delle ottime ricette.
    Mi sono già unita ai tuoi sostenitori.
    Se ti va passa a trovarmi, mi farebbe piacere
    Il mio blog
    http://zuccheroeviole.blogspot.com
    Ciao e buona serata

    RispondiElimina
  2. Ciao! Quest'anno la nostra produzione di fagiolini è stata piuttosto breve però tra poco dovrebbe nascerne di nuovi, lo spero proprio! Intanto grazie per questo bel suggerimento d'utilizzo!

    RispondiElimina
  3. Buongiorno,
    Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
    Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a figurare tra le pagine del nostro magazine e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

    Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti,

    Silvia

    silvia [at] paperblog.com
    Responsabile Comunicazione Paperblog Italia
    http://it.paperblog.com

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!