martedì 8 ottobre 2013

Biscotti ai cereali e fave di cacao per il mese del cioccolato... magari equo e solidale!

Ottobre.
Secondo voi, perché è il mese del cioccolato?

..secondo la mia logica infallibile, è una consolazione nuda e cruda, mera e disperata! Perché l'estate è già un ricordo, perché abbiamo tutti iniziato a pieno ritmo lavoro-universita-scuola-allenamenti di calcio-nuoto serale-serate dedicate alle serie TV invece che stare al bar fino a tardi con gli amici anche nonostante la sveglia alle 6.30..


..e l'inverno già si annusa nell'aria (parlo da brianzola).


Poco male, a noi food-addicted importa ben poco, anzi, forse molti di noi amano di più questa stagione proprio per la riscoperta di alcuni ingredienti, frutti o ortaggi, dono della terra umida e sempre più fredda e nera.. come cacao!


Dai, mi occorreva un ulteriore collegamento all'introduzione per parlarvi di cacao, biscotti e soprattuttto di cioccolato Equo e Solidale


Dal 12 al 26 ottobre infatti, Altromercato lancia un'offerta che voi golosi, ma anche i meno golosi, sicuramente non ignorerete: recatevi in una delle botteghe Altromercato, acquistate 4 tavolette di cioccolato Equo e Solidale, che è "buono fino in fondo", in tutti i sensi! Riceverete in omaggio 2 Bribon Bio e una borsa in fibra naturale! A me è arrivata per posta, è splendida!!


Parlando dei vari tipi di cioccolato, c'è da perdersi: ce n'è davvero per tutti, anche per i palati più raffinati (modestamente, il mio non è proprio il palato proustiano che si lascia incantare da una qualunque madeleine.... non mi accontento facilmente quando si parla di cose serie, vedi cioccolato fondente..).
Quindi mi limito a descrivere i miei preferiti:

- tipologia Mascao, ovvero il cioccolato con zucchero mascobado dalle FIlippine, forse il cioccolato più pregiato e aromatico, grazie proprio all'impiego di questo zucchero.. e forse un po' anche alla maestria degli svizzeri, dove è prodotto. Manco a dirlo, adoro quello con fave di cacao, fondente al 73%, ma devo dire che per coccolarmi non disdegno un paio di quadretti di quello con quinoa e riso soffiati! Esperienza leggermente meno intensa ma gustosissima, più da merenda che da fine pasto. Inoltre, non l'ho mai trovato ma so che esiste anche quello bianco con fave di cacao! Che chicca!!

- del tipo Compañera, prodotto in italia con ingredienti dal Sud America. Merlino si è sbafato tutto quello bianco, e dice che non ha nulla a che vedere con il cioccolato bianco mangiato finora: la presenza di aromi naturali (solo bacche di vaniglia), gli regala un sapore puro e inconfondibile! Avete mai distinto il sapore del burro di cacao??

- Bribon: ovvio, il fondente con limone e zenzero!! So che a naso uno in genere rimane perplesso dall'accostamento cioccolato fondente-limone, ma mi sono ricreduta: è perfetto! Lo zenzero ci vuole, per quello zing che tira su! I Bribon sono in confezioni da 30g e costituiscono un'ottima merenda, specialmente quelli con cereali (vedi latte e quinoa! ottimo!).

- aggiungo solo un desiderio, più che una rivelazione: le tavolette Quetzal! Si tratta di cioccolato di Modica interamente Equo e Solidale, realizzato da una cooperativa di donne del Sud Italia (Quetzal appunto), che ha deciso di non lasciarsi sconfiggere dalla disoccupazione, ma combattere, creare, inventare... Hanno scommesso e hanno vinto loro! Disponibili nei classici gusti modicani, ma anche in altre curiosissime varianti, come alla manna!


Da brava blogger precisina e un po' fissata con il bio, ci tengo a dire che tutti i tipi di cioccolato Altromercato sono biologici!



E ora veniamo alla ricetta inaugurativa del mese dedicato al cioccolato! ...che fra la'ltro non è neanche farina del mio sacco, perché l'ho letta da da Luisa e me ne sono immediatamente innamorata, perché io adoro questo tipo di biscotto, ma sfortunatamente ha sempre zucchero o olio di palma fra gli ingredienti e a casa non sono mai riuscita a riprodurlo... fino a questo momento!! Grazie Luisa, ormai per me è come il pane, non manca mai nel mio barattolone di latta :))

Ho aggiunto solo le fave di cacao e modificato qualcosina, ma il risultato è sorprendente!!






Biscotti farro&avena
al cacao con fave di cacao

(liberamente tratto da Ghiotto di Salute)


70 g farina di farro integrale (la mia era bianca, ho fatto metà e metà con farina di tipo 2)
50 g zucchero mascobado (io 1 cucchiaio + 1 cucchiaio abbondante di sciroppo di riso)
60 g di fiocchi d'avena piccoli
50 g di farro soffiato (non l'avevo, ho aggiunto altra avena e altre nocciole)
50 g di olio d'oliva leggero (io 30 g + un po' d'acqua per impastare)
40 g di nocciole
30 g di cacao amaro
1 cucchiaino di bicarbonato
sale
100 g acqua tiepida



mia aggiunta: 10 fave di cacao SDSpezie  sgusciate e tritate grossolanamente




Tritare insieme avena e nocciole, abbastanza fini ma senza ridurle in farina. Potete anche lasciarne una parte più grossolane, sarà piacevole sgranocchiarle. Unire in una terrina tutti i cereali, le farine, il bicarbonato, il cacao. A parte emulsionare l'olio con l'acqua, lo zucchero e lo sciroppo di riso, aiutandosi con una frusta. Unire il tutto e mescolare con un cucchiaio di legno. Si otterrà un impasto duro e che tende a sbriciolarsi. Lasciare in frigorifero almeno un'ora (io tutta mattina).

Togliere dal frigorifero, attendere 10 minuti e iniziare a stendere col mattarello, fra due fogli di carta forno. Se si sbriciola troppo, bagnare con poca acqua.
Stendere uno strato abbastanza sottile, di circa 4 mm o anche più alto se vi piacciono più grossi, e coppare con le forme tonde. Disporre sulla placca, infornare a 180° per 10-15 minuti.
Alcuni mi sono bruciacchiati un po' ma, sapete una cosa?? ..mi piacciono quasi di più! Sono amarognoli per la presenza delle fave, il sapore è però intensissimo e bilanciato dal dolce naturale delle nocciole e dell'avena.








Buon mese del cioccolato!


10 commenti:

  1. Tesoro adoro le tue varianti., la prossima volta faccio la tua ricetta!! :-) buoni eh? Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buoni?!?!? troppo riduttivo.. sono i MIEI biscotti, fatti apposta per me :))) grazie ancora, baci!

      Elimina
  2. Che brava Pata! Io adoro questa versione dei biscotti cioccolatosi, non li ho mai fatti con le fave di cacao però. Tra quelli dei supermercati mi piacciono quelli della coop con cacao Equo e zero olio di palma, davvero da giù di testa, quindi non oso immaginare come possano essere buoni questi fatti in casa da te :D

    RispondiElimina
  3. Sposo in pieno la tua idea sul perché ottobre sia il mese del cioccolato. Apprezzo molto l'approfondimento che ci hai illustrato e..... adoro questi biscotti, assolutamente nelle tue varianti ^_^ Anche io tolgo sempre zucchero, grassi e quant'altro!!
    Bravissima, da provare!

    RispondiElimina
  4. Mi hai fatto venire una voglia pazzesca di cioccolato a leggere questo post!!!:)
    E che delizia questi biscotti! Li proverò!!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  5. Una vera delizia! Bravissima!

    RispondiElimina
  6. Sfondi una porta aperta eheheheh! Mi fionderò sicuramente da Altromercato!
    Da estimatrice (diciamo così per non dire ciocco-dipendente) non posso ignorare il post e la ricetta golosissima!
    Un baciotto!

    RispondiElimina
  7. Io adoooro il cioccolato di altromercato! ehehe..e lo conosco bene! :P come te adoro il fondente bello amaro, ma anche il mascao quinoa&riso mi piace parecchio..quello di modica..vabbè, ne ho due tavolette proprio vicino a me, 70% senza spezie e con mandorle :D penso che io e te ci potremmo benissimo trovare un pomeriggio davanti a una tazza di tè a degustare e a discuisire per ore di cioccolato!
    questi biscotti sembrano proprio "loro", mi fanno una voglia pazzesca! che brava <3 no che non lo devi mollare il cioccolato!!

    RispondiElimina
  8. Complimenti sono proprio invitanti questi biscotti, sembrano uguali a certi che ho visto al supermercato ma sono certa che i tuoi, oltre a contenere ingredienti di gran lunga migliori, sono anche molto più buoni ;)

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!