venerdì 10 maggio 2013

Savarin al cocco con salsa mou al latte di cocco


Che bella sensazione svegliarsi il venerdì mattina, anche senza il sole, ma con la dolce consapevolezza di avere davanti due giorni tutti per noi; e soprattutto, nell'aria ancora aleggia un aroma lievemente dolce e vanigliato -strascico dello scontro tra farine e mattarelli di ieri- che ci permette di affrontare le ultime ore di lavoro serenamente, prima del meritato riposo.

Questo dolcetto è essenzialmente per il mio Merlino del computer. Lui che la sera, a casa, dopo ore e ore di straordinari e lavori dell'ultimo minuto, ritardi e disagni dei treni, camminate rapide nelle pozzanghere e sotto piogge torrenziali, è capace di varcare la soglia con un sorriso, appoggiare lo zaino all'ingresso e venire a darmi un bacio, mentre già traffico in cucina. Sempre. Tutte le sere.

Uno dei due doveva avere il dono dell'armonia interiore, no?! ...è chiaro che non si tratta di me!

Per questo, posso sopportare il tuo disgusto per il cacao, il cannibalismo e i baffetti incolti!
Goditi il tuo tortino, te ne meriti due al giorno: uno per ogni bacio-del-ritorno e uno per ogni abbraccio-della-buonanotte, nel quale sprofondo in un magico sonno blu vellutato, per poi svegliarmi al mattino con una gran voglia di vivere!









Savarin al cocco
con salsa mou al latte di cocco


Per la salsa mou:
200 ml di latte di cocco bio Altromercato *
60 g di zucchero di canna grezzo
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di fleur de sel

Per 3 mono-savarin:
150 g di farina autolievitante Molino Chiavazza
30 g di cocco rapé
20 g di arachidi o mandorle macinate finemente
1 uovo
60 g di zucchero di canna
40 g di burro fuso
100 g di salsa mou al latte di cocco
2 gocce di essenza di vaniglia bio


Preparare in anticipo la salsa mou (meglio il giorno prima): mettere in un pentolino zucchero e bicarbonato, accendere il fuoco e aggiungere il latte quando inizia a sciogliersi. Armarsi di pazienza e continuare a mescolare finche raggiunge la giusta densità (io per circa 20 minuti). Spegnere, aggiungere il fleur de sel, mescolare e invasettare. Si conserva in frigorifero almeno per un paio di settimane (oltre non saprei).


Setacciare le polveri in una terrina capiente. A parte sbattere leggermente l'uovo con il burro fuso freddo e lo zucchero, aggiungere il mou e la vaniglia. Versare i liquidi nelle polveri e mescolare con un cucchiaio di legno.
Versare negli stampini da savarin lasciando un dito dall'orlo (equivale a una tortiera da 18 cm) e infornare a 180 gradi per circa 15 minuti. Lasciar raffreddare e servire con una spolverata di zucchero a velo e un cucchiaio di salsa mou nel centro del savarin.


* vale la pena di spendere due parole su questo fantastico prodotto, che oltre ad essere di ottima qualità, è anche biologico (perché non sempre purtroppo le due cose vanno a braccetto). I cocchi vengono coltivati in Thailandia, a sud di Bangkok. Si ricava la polpa, che poi viene spremuta per ottenere il "latte", e il tutto avviene ovviamente in loco, preservando così freschezza e qualità. Indice di qualità è l'elevata quantità di cocco presente (il latte di cocco si compone di polpa di cocco + acqua);  in fondo alla lattina resterà infatti una parte liquida e semi-trasparente.. proprio come un clostro! è un validissimo sostituto della panna animale, in caso di intolleranze al lattorio o diete vegane, e si può anche montare (l'importante è che sia molto freddo).. ma vi sorprenderà nei salati: provatelo con una zuppa di peperoni o una semplice spadellata di verdure e qualche spezia e.. addio panna animale!





...a proposito: a luglio io e Merlino ci sposiamo ;)






8 commenti:

  1. Che bella idea questo dolce...deve essere davvero buono, ed è molto elegante.
    Augurissimi! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara :) ora passo a trovarti!

      Elimina
  2. bellissimo il tuo savarin!

    RispondiElimina
  3. Che belle parole... parlare d'amore con ironia, mi piace... :-)
    Wow, a luglio manca poco... chissà che emozione! :D
    Che bel senso di Unione leggo qui, faccio il tifo per le coppie felici!

    RispondiElimina
  4. salsa mou al latte di coccoo??!! ma tu mi salvi la vita, patapata!! sai quanto volte ho visto dolci bellissimi col caramello e ho dovuto desistere perchè c'era il burro o la panna? avevo pensato anche a usare quella di soia, però se ancora non l'ho fatto vuol dire che l'idea in realtà non misconquifferava poi poi così tanto..ma questa, questa! questa è goduria pura! sbavvvvvv

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm abche a me non sconquiffera poi tanto la panna di soia.. Questa invece sembra fatta apposta per il mou :)))

      Elimina
  5. Quanto mi piace il cocco, un dolce fantastico!!!!!

    RispondiElimina
  6. I savarinnnn!! Buonissimi ..peccato, non ho gli stampini adatti, altrimenti mi cimentavo , subito.
    Un bacio e un un grande abbraccio .
    Incoronata

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!