venerdì 8 luglio 2011

Arancini in bianco al forno

Una volta la settimana, io e Diego ci concediamo una cena-spuntino goloso da qualche parte. In genere io prediligo un mega gelato, ma ultimamente devo dire che il salato va per la maggiore. La scorsa domenica io mi sono abbandonata all'estasi di un vero cannolo siciliano (SSSLLLLUUURRRPPP!), lui a un arancino superprofumato e rovente!! Purtroppo è difficile trovarli senza carne, perciò non ho potuto godere di quella delizia .. ma ovviamente la voglia mi è rimasta, io sono fatta così, peggio delle gestanti! 
Perciò ho creato un arancino ad hoc, ovviamente non fritto, perché noi non friggiamo mai in casa per questioni di salute e di odori e sprechi di olio che non sopportiamo.. siamo fatti strani :)
Appena fatti li ho incartati e portati via, ho cenato tristemente in macchina per la fretta, ma il sapore di questi due gioiellini mi ha tirato su il morale :)


ARANCINI IN BIANCO AL FORNO





 Per circa 4 arancini medi
2 porzioni di riso thai avanzato (meglio se avete del risotto)
2 cucchiai di fecola di patate da mescolare a 1/2 bicchiere di acqua
asiago o formaggio semistagionato a piacere
prezzemolo a josa
farina
pangrattato
farina di ceci
sale

Preriscaldare il forno a 200°. Preparare in vari piatti il pangrattato, la farina e in una ciotola capiente mescolare qualche cucchiaio di farina di ceci con dell'acqua per formare una pastella fluida. Mescolare il prezzemolo al riso, poi miscelare la maizena con l'acqua e unirla al riso. Se usate un risotto fatto appositamente per l'arancino, questo passaggio non serve, perché il risotto dovrebbe già essere sufficientemente "colloso".
Una volta impastato per bene, preparare dei cubetti di formaggio. 
Iniziare a prendere il riso a manciate con i palmi delle mani inumiditi, mettere al centro due cubetti di formaggio e chiudere a palla, pressando bene. Passare prima nella farina, poi nella pastella di ceci, infine nel pangrattato e poi disporre su una placca da forno. Salare leggermente. Infornare e far dorare (circa 30 minuti).  
Il giorno dopo ho mangiato i due avanzati ripassandoli in padella con un filo d'olio ed erano superlativi, ancora più buoni!








 

6 commenti:

  1. questa versione degli arancini è veramente furbissima ;)
    la devo provare, io sono un'appassionata di arancini, un pò meno di starmente a friggere però ;)
    Devo provarli al forno,Mi sembrano favolosi
    Un bacione

    RispondiElimina
  2. Laura Ester Brambilla9 luglio 2011 15:12

    Brava, sei riuscita a "redimere" un peccato di gola in modo veramente allettante :)

    RispondiElimina
  3. Non siete affatto strani, anche io odio friggere per gli stessi motivi!
    Se vuoi degli arancini "veggie" prova i supplì alla milanese: risotto giallo e cubetti di scamorza bianca. Oppure fai le crocchette con risotto agli spinaci e abbondante parmigiano grattugiato! una vera delizia!

    RispondiElimina
  4. Grazie Eli! col risotto giallo devono essere stra-deliziosi!!

    RispondiElimina
  5. con la fecola si fanno migliaia di cose, dovrò prenderla prima o poi...non so perché ma non mi attira molto :-/ ma mi perderei questi arancini!

    RispondiElimina
  6. Non sei strana, sei normale (anch'io sono come te) non friggo mai per i vostri medesimi motivi e questa versione di arancini al forno mi stuzzica parecchio :). Sono vegan e non uso formaggio,ma posso sostituirlo con altro! ;)
    Ottima ricetta anche questa, sei mlt brava!

    RispondiElimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!