mercoledì 13 marzo 2013

Crema tiepida di carciofi all'anice e nuvole di grana

...sembra poesia, e invece niente di più concreto!
Ho letto da qualche parte, non so dove  -impossibile ricordarsi la provenienza dei mille input culinari che entrano tutti i giorni nella mia testa bacata.. - di questo connubio carciofi e anice, cui non avevo mai pensato e...HOP! il gioco è fatto.
Ho provato carciofi e semi di finocchio, carciofi e cumino, carciofi e liquirizia.. perché non mi è mai venuto in mente l'anice, che è a mezzo passo la loro?! è semplicemente geniale!

Certo, è un concentrato di emozioni, in un boccone.. perciò ho deciso di farne un finger.. un primo così e mi vanno in balla le papille, povere!

Serve anche qualcosa che bilanci questo sapore abbastanza pungente e persistente.. cerco un umami .... sì ma dove? dove sta?? ..niente di più facile: il nostro grana padano nazionale, e abbiamo sbrogliato il caso. Voilà:


crema tiepida di carciofi e nuvole di grana


Crema tiepida di carciofi all'anice e nuvole di grana

per 4 fingerfood:

2 carciofi interi, con i gambi
2 "stelle" di anice
sale qb
1 patata piccola
1 cucchiaio di olio Dante condisano

croste di grana padano ben grattate e pulite


Potete preparare prima anche le "nuvole" di grana, così avranno tutto il tempo per freddarsi e seccarsi: si può usare il microonde al massimo della potenza con la funzione del grill oppure il comune forno, basta mettere le croste ben distanziate sotto al grill per circa 5 minuti, finché si gonfieranno e inizieranno a colorarsi di bruno. Sfornare e lasciar freddare sulla griglia.

crema tiepida di carciofi e nuvole di grana
Lessare la patata e i carciofi puliti e privati delle parti esterne in poca acqua salata, con l'anice stellato.
Una volta pronti, prelevare la verdura e frullare con un l'olio e po' d'acqua di cottura, giusto 1 o 2 cucchiai, per ottenere una crema.


Servire la crema tiepida con le nuvole di grana croccantissime e una grattata di pepe.

Si può preparare la crema in anticipo e scaldare leggermente all'ultimo, se avete ospiti è l'ideale.













Con questo antipasto partecipo al concorso del fantastico blog Perle ai Porchy della mia omonima Silvia 





7 commenti:

  1. Ciao, piacere di conoscere te ed il tuo blog! Molto interessanti le tue ricette, ti seguirò con molto piacere!!
    Ne approfitto per invitarti a partecipare al mio contest:
    http://delizieeconfidenze.blogspot.it/2013/02/i-1000-gusti-della-manioca-il-mio-primo.html
    Spero parteciperai.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazieeeeee!!
    Una meraviglia!

    RispondiElimina
  3. In giorni di pioggia battente, queste sono le uniche nuvole che vorrei...
    :-)

    (l'anice non lo uso mai, forse dovrei provare...)

    RispondiElimina
  4. Sono molto curiosa di sapere come ci sta l'anice :-) Mi hai proprio incantata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova prova: rimarrai piacevolissimamente stupita :)

      Elimina
  5. tesoro scusami: non so perchè ero convinta di aver letto tapioca nella tua ricetta..... invece è "tiepida" (sto talmente in fissa con sta tapioca ora che la leggo ovunque!!!!!)
    In realtà parli di una patata comune, vero?
    In tal caso, per rispetto delle altre che stanno (spero!) "studiando" un piatto con la tapioca (o manioca che sembra sia la stessa cosa!!), non posso accettare la tua ricetta.... a meno che tu non abbia voglia di farne una variante con questo ingrediente!
    Mi spiace tanto anche perchè sia come ricetta che come presentazione mi piace tantissimo proprio!!
    Dai, fai la variante, sono sicura che mi stupirai!
    Mi spiace poi se non volessi più partecipare.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh pure io però, che testina!! potevo leggere meglio! ehh non so se farò in tempo, ho un po' di ricette da pensare per altre collaborazioni, comunque lo tengo presente!! mi piacerebbe davvero! non scusarti dai, capita ;) baci

      Elimina

Ogni commento è ben accetto: fatevi sotto!!